VERBALE ASSEMBLEA CAAT DELL'8 DICEMBRE 2019
Osservatorio di Tavolaia, S.M. a Monte – Sovicille (PI)

La riunione inizia alle 15,00 presso i locali dell’osservatorio

Presenti
Sono presenti (con loro rappresentante per il CAAT e/o loro soci):
Associazioni formalmente iscritte al CAAT:
Unione Astrofili Senesi, Gruppo Astrofili Massesi, A.A. Isaac Newton S. Maria a Monte, G.A. Versilia, Gr. Astr. Montagna Pistoiese, Astrofili Alta Valdera Peccioli
Associazioni formalmente non iscritte al coordinamento (Unione Astr. Lucchesi, As. Astr. Cascinesi, Astronomical Center – Lajatico), Gr. Astrofili Montelupo, Gr. Astr. AstroVersilia)

Del Direttivo sono presenti il Presidente (M. Bachini), il Segretario (P. Baruffetti) e la webMaster (M. Luz)

Il Presidente CAAT (M. Bachini) riferisce brevemente quanto emerso stamani e gli ultimi sviluppi sotto l’aspetto dell’Inquinamento Luminoso in Toscana. A distanza di anni la Regione ci ha ricontattati, in quanto intende procedere a un aggiornamento delle linee guida (ad esempio non erano allora presenti illuminazioni a Led), ma anche il censimento e l’ubicazione degli osservatorii e le attività che gli stessi svolgono (sia essa di natura osservativa, turistica o divulgativa). Il Coordinamento CAAT è stato incaricato di raccogliere le schede delle associazioni aderenti. Si spera che questo percorso appena riavviato non sia poi interrotto a seguito del cambio di responsabili regionale (vedi prossime elezioni).
Si procede ad uno scambio di esperienze, informazioni e considerazioni su vari aspetti delle attività delle singole associazioni. E’ particolarmente “responsivo” il GAMP che fa praticamente un po' di tutto. Si sintetizzano i risultati emersi dagli scambi di opinione:

  • Alternanza scuola lavoro. 3 sono le associazioni che l’hanno provato, ricavandone una valutazione positiva. La cosa è relativamente semplice, e anche d’impatto con le amministrazioni.
  • Iscrizione all’albo delle associazioni di promozione sociale. E’ un adempimento molto importante per le associazioni che tengono rapporti con le amministrazioni pubbliche. L’obbligo di mettersi in regola è stato spostato al 30 giugno 2020. Dopo tale data non sarà più possibile partecipare a bandi comunali o regionali, o aumenteranno le difficoltà a gestire in maniera convenzionata strutture quali osservatorii, planetari ecc. di proprietà di una amministrazione pubblica.
  •  Progetti a finanziamento europeo. Il solo GAMP ha tentato tali tipi di progetti e contributi. In pratica le possibilità come singola associazione sono veramente bassissime, se non si entra in rete con Università o altre realtà di ricerca.
  • Finanziamento. Si ricorda la possibilità di contributi da parte delle Fondazioni (Bancarie o meno). Montelupo ricorda di avere avuto finanziamenti da parte di una Fondazione Bancaria per il 50% delle spese per l’Osservatorio e per il 50% da parte del Comune di Montelupo.
  • Circolazione notizie e risonanza in ambito CAAT. Si ricorda l’utilità, sottovalutata, di rimbalzare le notizie di nostre attività locali anche in ambito CAAT. Questo può generare informazione, spostamenti in occasione di iniziative prestigiose o didatticamente valide ecc. Idem la poco usata pagina FB Caat
  • Lista Yahoogroups CAAT. E’ destinata a chiudere a breve, Verranno inviate a tutti le istruzioni per entrare nella nuova lista Astrocaat. Idem la poco usata pagina FB Caat

L’assemblea termina (ore 17,30) con un arrivederci, indicativamente a primavera, forse presso la neonata realtà degli astrofili AstroVersilia.

Il Segretario Verbalizzante                                                             Il Coordinatore
Pietro Baruffetti.                                                                                 Mauro Bachini

  Coordinamento delle associazioni astrofile della Toscana.
© 2006 C.A.A.T. Webmaster: Luz Marina Tinjaca' Ramirez

INFO Privacy accessibilitA'